bara

Gorean, le Posture Goreane II

Di seguito andremo ad illustrare quelle che sono le posizioni goreane pi¨ o meno conosciute.


Bara

Supina, la testa voltata verso destra, la guancia ed il ventre premuti contro il pavimento freddo, le braccia poggiano sulla schiena, le caviglie, come i polsi, delicatamente intrecciate pronte per essere legate.


Tower

Tower

La posizione della torre differisce da quella di una donna libera solo nella posizione dei polsi che sono tenuti davanti e, quando non occupati, incrociati. Ponendo il culo sodo sopra i talloni e curvando la schiena, le sue tette sode pressate contro la seta, i capezzoli chiaramente visibili attraverso la seta bianca, la ragazza orgogliosamente mostra il collare che veste attorno al piccolo collo. I capelli scuri cadono lungo la schiena, gli occhi azzurri danno luce nella Taverna, tiene la testa alta e gli occhi abbassati mostrando rispetto a tutti i presenti. La ragazza pone le piccole mani girate verso il basso sulle proprie gambe mostrando il suo desiderio di servire.


Capelli

Capelli

Di fronte al Master, il busto in avanti, si china. Le mani scivolano verso il basso e si appoggiano lungo le cosce. Lascia che i suoi morbidi capelli cadano davanti al viso, pronta ad essere usata in qualunque modo Lui desideri.


Ko Lar

Cade in ginocchio ai piedi del Master e piega la schiena sino ad accucciarsi sui talloni, le braccia si tendono lentamente, i polsi incrociati, la testa abbassata tra le braccia in gesto di implorazione.


Leasha

Leasha

Si inginocchia fieramente ai piedi del suo Master, la schiena orgogliosamente inarcata per mettere in mostra la Sua proprietÓ, le cosce divaricate per il Suo piacere. Lei solleva la testa ed inclina il mento, e incrocia i polsi dietro la schiena. La schiava attende la mano del suo Master, che regge il guinzaglio e che lo agganci al collare, preparandosi ad essere la sua schiava.


Piede

Si alza prontamente al richiamo del Master, accorre muovendosi velocemente avvicinandosi e ponendosi sul suo fianco sinistro, leggermente indietro, a capo chino, pronta a seguirlo ovunque Lui la voglia condurre.

Frusta

Frusta

Scivola velocemente in ginocchio, i fianchi esposti verso l'alto, la fronte al pavimento, le braccia incrociate sul ventre, le mani aggrappate ai fianchi.


Inchino

Dalla posizione del nadu lentamente si piega all'indietro sino a che il capo sfiora il pavimento. Pone le mani ai lati del capo e si solleva verso l'alto inarcando la schiena.


Labbra

Scivola in ginocchio davanti al Master, sta attenta ad allargare le cosce per quanto pu˛, la schiena inarcata all'indietro, le palme in su in segno di sottomissione, e increspa le sue rosse e piene labbra in attesa del Suo bacio, felice dell'onore che Lui le concede.


Obbedienza

Obbedienza

Prostrata sul pavimento di fronte a Lui, la tenera pelle arrossata mentre si sposta lentamente, strisciando, sino a che finalmente raggiunge i Suoi piedi. Alza il capo soltanto quanto basta a sfiorare con le labbra ciascuno dei suoi piedi, la punta della sua lingua sfiora leggermente la Sua pelle. Il capo resta appoggiato al pavimento, le mani strette intorno alle Sue caviglie, ella alza un Suo piede e lo porta sino a sfiorare il collo per un lungo momento, prima di riportarlo dolcemente nella sua posizione, poi si prostra completamente a terra, davanti a Lui in attesa di un Suo ordine.